video corpo

BENETTI “LADY CANDY”: 56 METRI DI STILE, CLASSE E PRESTAZIONI SUPERIORI

Benetti
Aggiungi ai preferiti

che è comfort, bellezza e tecnologia per una navigazione in totale relax

Lo stile dei maestri dello yacht design italiano e l''elevata capacità tecnologica sono del cantiere Benetti, il magico tocco orientale proviene dall''Armatore per uno yacht di 56 metri la cui classe è pari solo alle eccellenti prestazioni. Questa è Lady Candy, l''ultimo gioiello di casa Benetti.

Il M/Y Lady Candy (unità n. FB260) è stata varata dal Cantiere Benetti di Livorno lo scorso fine Maggio 2013. Completamente in acciaio e alluminio è un''imbarcazione di 56 metri costruita su una piattaforma navale collaudata e di grande affidabilità perché già utilizzata su precedenti yacht. Per il Lady Candy solo in parte modificata con il riposizionamento della timoneria sul sun deck e il conseguente allargamento del baglio.

“Lady Candy” abbina uno spazio interno degno di un 56 metri a prestazioni eccellenti, con quasi 17 nodi di velocità massima e un comfort che si traduce in stabilità e vibrazioni associate a rumori praticamente inesistenti.

L''architettura navale di “Lady Candy”, pensata da Benetti insieme allo studio di progettazione Central Yacht del Comandante Paul Brackley, che si è occupato dell'' external styling, non tradiscono l''eleganza senza tempo di tutti gli yacht Benetti ma al contempo si arricchiscono di una incisiva contemporaneità: l''imponenza di una nave di 962 tonnellate rimane slanciata e i cinque ponti sono esaltati da un armonioso movimento che nasce dal contrasto delle lunghe finestrature circolari scure dei ponti superiori con lo scafo bianco. L''esperto Armatore, di origine orientale, amante del mare e grande appassionato di diving, intende utilizzare Lady Candy insieme alla famiglia e agli amici. Ha partecipato in modo molto attivo alla progettazione

della propria imbarcazione dando un forte segno di personalizzazione alla compartimentazione interna disegnata per lui da Central Yacht. Per esempio, è stata un''esplicita richiesta dell''Armatore quella di dare priorità alle aree interne rispetto a quelle esterne, realizzando il gigantesco ed emozionale salone principale di 88 metri quadrati sul main deck o quella di spostare la sua cabina e quella della figlia sul ponte superiore per avere la massima privacy. Lo stile e l''arredamento degli interni, anche questi seguiti dal proprietario in prima persona, sono stati sviluppati da Central Yacht e dallo studio statunitense di architettura d''interni BAMO, che

già aveva seguito il furnishing di altre proprietà immobiliari dell''Armatore. Gli ambienti sono sobri e accoglienti – predomina la radica abbinata a colori tenui come lilla e giada – e rispecchiano un appeal “internazionale” che accomuna l''oriente all''occidente.

Gli architetti, i designer ed i progettisti, insieme all''Armatore, hanno elaborato un oggetto di design slegato dalle mode mantenendo alta l''attenzione alla qualità di ogni minimo dettaglio.

Qualità che si realizza anche nel ricreare ambienti “su misura” per l''Owner e per le sue specifiche esigenze. Per esempio, per un appassionato di diving e subacquea, non poteva mancare in prossimità della plancia di poppa una beach area completamente attrezzata di bar, gymnasium, bagno turco, bagno e zona living con doppio accesso per ospiti e crew.

BENETTI “LADY CANDY”: 56 METRI DI STILE, CLASSE E PRESTAZIONI SUPERIORI

Altri trend associati

Ricerche associate